se vi piacciono i miei lavori...

domenica 31 ottobre 2010

10 anni fa ero una strega...

...si ma solo in questa serata, visto che questa è la notte di Halloween! Avevo 16 anni ed ero una liceale po' pazza con delle amiche più pazze di me. Una di queste mie amiche, avendo una casa molto grande, aveva organizzato una festa di Halloween e noi tutte ci vestimmo da streghe, ovviamente ognuna interpretò il travestimento in modo diverso, ma sfruttando abiti normali, senza comprare nulla o quasi. Io organizzai il mio travestimento in un lampo e mi divertii tantissimo. Indossavo una lunga gonna nera, che era pure estiva (quindi vi lascio immaginare il freddo, ma l'importante era divertirsi) e una maglia grigio scuro, avevo le calze coprenti nere e calzavo un paio di scarponcini neri con il tacco grosso e non troppo alto, avevo un cappello nero a punta che avevo realizzato io con il cartoncino, i capelli lunghi alle spalle (li avevo tagliati da pochi mesi, mentre ora sono lunghissimi) arruffati e pieni di brillantini, un trucco scurissimo come non mai e le unghie finte colorate con lo smalto nero con i glitter... a detta dei miei amici mancava solo la scopa (non so se fosse un complimento o un'offesa...), fatto sta che ci divertimmo tantissimo, soprattutto quando la sorellina della mia amica, anche se ci conosceva, ci vide e corse via spaventata gridando e piangendo:<<Aiuto,aiuto, sono arrivate le streghe!>>. Noi pensammo che dovevamo davvero far paura!
Sono passati 10 anni e tante cose sono cambiate, anche l'entusiasmo di quella streghetta è leggermente sfumato con il tempo.
Ma la notte di Halloween resta sempre un po' magica. O no?


mercoledì 27 ottobre 2010

Presine all'uncinetto

Un saluto a tutti, oggi è mercoledì e già sono stanchissima, è incredibile quanto ci si possa stressare con i bambini del doposcuola, così ho deciso di trascorrere la serata collegata ad internet, stando distesa sul mio letto con il mio adorato pc portatile al calduccio sotto le coperte, che con il freddo che fa è quello che ci vuole. Credo proprio che farò di ogni mercoledì sera la mia serata internet, spero di riuscirci.
Ma veniamo alle foto dei miei lavoretti che continuo a trasferire dal vecchio blog.
 Tra i tanti lavori che è possibile realizzare con l'uncinetto devo dire che le presine mi piacciono molto, sono utili, colorate, veloci da eseguire e spesso adatte per fare piccoli regali. Io ne ho eseguite tante, ma ultimamente mi sono divertita parecchio.
Ho realizzato queste presine a forma di girasole per una sposa che ha decorato tutta la sua cucina con  questi bellissimi fiori che anch'io amo tanto:

invece queste a forma di fette di agrumi le ho realizzate per regalarle ad una signora mia cliente che mi aveva commissionato molti lavori e mi aveva fatto guadagnare un po' di soldini:

queste ultime invece le ho realizzate per la mia mamma:


Sottolineo che gli schemi di tutte queste presine sono di mia invenzione.
Bacioni a tutti e buonanotte.

domenica 24 ottobre 2010

Torta di pere e cioccolato

Come ho già scritto io adoro il cioccolato, ne sono golosissima, ne mangerei a quintali e poi adoro preparare i dolci (anche mangiarli, in verità), così ieri sera ho sperimentato una nuova torta che non avevo mai preparato: la torta di pere e cioccolato.
Ecco la ricetta:

Ingredienti:
5 pere medie dolci
300 g. di farina
75 g. di cacaco amaro
250 g. di zucchero
6 uova intere
250 g. di burro
1 bustina e mezza di lievito per dolci
5 cucchiai di latte intero
2 bustine di vanillina

Preparazione:
Con uno sbattitore elettrico, impastare lo zucchero, i tuorli d'uovo e il burro ammorbidito finchè diventano cremosi, incorporare gli albumi montati a neve e impastare bene.
Unire la vanillina e il latte. Aggiungere la farina e impastare attentamente. Unire il cacao poco per volta mescolando con cura. Unire il lievito impastando energicamente. Sbucciare le pere e tagliarle a fettine sottili, mescolarne i due terzi all'impasto con un cucchiaio. Versare il tutto in una tortiera imburrata e infarinata di circa 26 cm di diametro. Livellare bene l'impasto e distribuire sopra le fettine di pera rimaste.
Infornare a 180° per 50-60 minuti (forno ventilato).

Ecco il risultato...



Buon appetito!

lunedì 18 ottobre 2010

Sciarpe a maglia

Salve a tutti quelli che sono passati e che passerano su questo blog dopo l'avviso che ho fatto sul vecchio, ovviamente grazie a chi è già passato, visto che le visite sono aumentate rispetto ai giorni scorsi.
Anche stasera posterò delle foto di vecchi lavori trasferite dal blog di windows live. E' la volta delle sciarpe lavorate a maglia. Dovete sapere che io lavoro all'uncinetto da quando avevo 6 anni (quet'anno sono vent'anni!), ma la maglia, rispetto all'uncinetto, è una passione recente, sono solo 3 anni che so lavorare e non ho mai il tempo di imparare a lavorare tutti i punti che vorrei, perciò i miei lavoretti sono molto semplici e si limitano alla maglia legaccio, maglia rasata e punto coste.
Anche le sciarpe che seguono sono semplici.
La prima l'ho realizzata per me con un lana sfumata arcobaleno a maglia legaccio



la seconda è sempre mia realizzata anch'essa a maglia legaccio con lana bordeaux screziata di arancione e grigio



anche questa è mia, realizzata a coste larghe in una morbidissima lana verde con leggere sfumature di rosa, lilla, giallo e grigio



questa, invece, sempre per me, è di cotone, con rifiniture all'uncinetto e decorazioni di perline



le ultime due le ho realizzate per il mio papà, una è gialla con le righe grigie e le frange, lavorata a maglia rasata



l'altra è tutta grigia lavorata a punto coste 1 a 1 (un lavoraccio!)



Cosa ne pensate? Vi piacciono? Quale vi piace di più?
Un baciotto a tutti voi!

domenica 17 ottobre 2010

Finalmente un po' di lavoro

Forse il titolo di questo post non dirà molto alla maggior parte di voi, ma chi mi conosce penso che abbia già capito. Sto lavorando, si, proprio così, ho iniziato a lavorare da un mese e mezzo circa, per l'esattezza dal primo settembre. Niente di speciale, poco più di tre ore al giorno e uno stipendio piccolo piccolo, poco per una laureata (dal 27 maggio 2009!) come me, ma è qualcosa, meglio di niente in uno schifosissimo periodo di crisi come quello che stiamo vivendo, e per giunta al sud, dove è risaputo che trovare lavoro è ancora più difficile.
Tutto è iniziato il 30 agosto, un giorno in cui l'aria già un po' più  fresca mi diceva che l'estate era ormai alla fine e io già mi disperavo pensando che quest'anno avrei fatto la fine dell'anno scorso quando, dopo essermi laureata e aver fatto le domande per insegnare e non solo, sono rimasta ferma per un anno intero in cui i lavoretti a mano che ho venduto sono stati la mia unica fonte di (scarso) guadagno. Si, avevo paura, a casa mi sentivo sprecata e sempre più depressa, andando avanti così non so davvero cosa avrei fatto. Ero arrivata al punto che mi vergognavo di parlare con la gente e ancor di più con i miei odiosissimi parenti, mi vergognavo perchè non lavoravo. Dicevo, il 30 agosto, lunedì, mi chiamò una signora che gestisce un centro dove si effettua il doposcuola per gli studenti delle elementari e delle medie inferiori. Io le avevo portato il curriculum ad aprile, seguendo il consiglio di una signora che conoscevo, e poi non avevo saputo più nulla. Poi la chiamata. Io accettai subito, visto che fino ad allora nessuno mi aveva chiamata. Insomma, non era l'offerta migliore, era l'unica. Se volevo lavorare non avevo scelta, dovevo andarci. Non è nemmeno molto lontano da casa mia, posso tranquillamente arrivarci e piedi, visto che mi piace camminare, poi è al centro del mio paese, in una zona frequentata e trafficata, vicino ai negozi dove vado più spesso a comprare il materiale per i miei lavoretti. Così il primo settembre è stato il mio primo giorno di lavoro e poi ho continuato. Ora faccio doposcuola pomeridiano a 10 bambini delle elementari e qualche volta aiuto la signora con quelli delle medie, soprattutto con la matematica, visto che sono diplomata al liceo scientifico. Non è tanto, lo so, a volte mi sento degradata perchè con la mia laurea dovrei insegnare materie letterarie alle medie e alle superiori, ma ciò che mi dà forza è pensare che sono stata davvero scelta per il mio curriculum (laurea con 110 e lode!) e non per una raccomandazione, e poi adesso riesco anche a parlare con la gente senza vergognarmi. Diciamo che sono un po' più contenta, anche se il tempo per fare i miei lavoretti è molto diminuito.
Buona serata a tutti!

sabato 16 ottobre 2010

Trasferimento foto: saliscendi di perline

Continua il trasferimento delle foto dal vecchio blog. Oggi è la volta dei saliscendi realizzati interamente con le perline, senza chiusure e parti metalliche, adatti quindi anche a chi è allergico.
Li chiamo così perchè i pendenti possono essere più lunghi o più corti e la collana può essere messa più larga o più stretta.
Ecco il primo che ho realizzato della serie, quello con le palline:



poi ho realizzato quello con i cuoricini, arancione per me e bianco su commissione:




quello con i cerchietti l'ho realizzato per la mia mamma:



quello con i cubi è stato un po' faticoso ma ne è valsa la pena:



ho realizzato quello con le stelle marine per la scorsa estate:



e poi ce n'è un altro davvero speciale in cui i pendenti a forma di goccia vengono fatti passare attraverso una stella, l'ho chiamato perciò "lacrime di stella":



Io li trovo carini, alcuni di essi si possono indossare sia d'estate che d'inverno.
Voi che ne dite?

giovedì 14 ottobre 2010

Trasferimento foto: piantine all'uncinetto

Dopo tanti tentativi (falliti) di creare uno slideshow con le foto dei miei lavoretti, ho deciso di dividerle in gruppi per categorie e di postarle negli interventi, poi, chi desidera vederle, le vedrà qui. 
Inizierò con le piantine all'uncinetto, lavori che hanno riscosso e continuano a riscuotere un discreto successo, ho realizzato moltissimi cactus












sia piccoli (anche come bomboniere)





che grandi






ma anche una piantina di giacinto


Che ne dite?
Spero vi piacciano, e non è che l'inizio...
ho ancora molto da pubblicare!
Ciao a tutti!

domenica 10 ottobre 2010

Un lento trasloco

Buonasera a tutti, mi chiamo Mafalda (Mafy per gli amici), qualcuno di voi mi conosce già, visto che sono su blogspot già da qualche mese con il blog  http://schemiperpassione.blogspot.com/ , ossia il blog dove pubblico gli schemi creati da me, ma da qualche giorno ho deciso di aprire un altro blog sfruttando lo stesso profilo su blogspot.
Questo blog sostituirà il mio primo amatissimo blog http://coloreefantasia.spaces.live.com/ , che per ora esiste ancora ed è visitabile se volete, ma  che presto cancellerò e ve ne spiego il motivo. 
Non so se lo sapete, ma i blog di windows live presto verranno trasferiti su wordpress e a me questa storia proprio non va giù, perchè significherebbe avere un blog scialbo e anonimo, per niente adatto a me che sono una creativa. Quindi, a rischio di perdere i miei vecchi post (in realtà li ho già salvati sul computer, ma voi non potrete leggerli), ricomincerò la mia avventura in questo blog, certo, il trasloco sarà lento perchè dovrò riportare qui le foto dei miei lavori, i miei elenchi e tanto altro che avevo accumulato nei miei primi tre anni da blogger, ma ce la farò, o almeno spero!
Un saluto a tutti.