se vi piacciono i miei lavori...

giovedì 29 dicembre 2011

speriamo che il prossimo sia migliore...

...me lo auguro ogni anno, ma poi alla fine, quando faccio il mio personale bilancio di fine anno, ho sempre di che lamentarmi. Sì, penso che il 2011 sarebbe anche potuto andar peggio, ma tutto sommato non è stato un granchè:
  • mia madre e mio fratello operati e non ancora completamente ristabiliti=tristezza e preoccupazione continua
  • lavoro deludente, poi nemmeno quello perché rifiutato causa tanto lavoro e scarsissimi guadagni
  • nessuna eclatante novità
Ah, forse una piccola novità c'è stata: il mio negozio su artesanum che mi ha permesso di vendere qualcuno dei miei lavoretti.
Spero che nel 2012 vada ancora meglio.
Anche se la mia speranza più grande, oltre a quella di vedere i miei cari in salute, è sempre quella di trovare un lavoro.
Sì, qualcuno dirà che ho rotto le scatole, che dico sempre le stesse cose.
Allora auguratevi per me che possa trovarne uno al più presto, così non mi lamento più!


Ah, già, ma a che serve trovare un lavoro se nel 2012 ci sarà la fine del mondo?
Ma perché voi ci credete?
Io no.
Secondo me non sarà una fine del mondo intesa come evento catastrofico che distruggerà il nostro pianeta, sarà piuttosto la fine del mondo come noi lo conosciamo, vale a dire la fine di un sistema di cose che porterà dei cambiamenti importanti a livello economico e sociale.
E questo credo che si stia già verificando, purtroppo non in meglio.
Io mi auguro una bella rivoluzione popolare qua in Italia, per salvare il nostro futuro da chi vuole rovinarcelo.


Vi abbraccio tutti, ci vediamo nel nuovo anno, sempre sui miei blog, sempre se vorrete.

Felice 2012
e grazie delle oltre 10000
visite di questo blog


giovedì 22 dicembre 2011

Felice Natale a tutti voi!

Questo breve post è per augurare a tutti un felice e sereno Natale, che sarà davvero speciale se sapremo apprezzare le piccole cose (che in tempo di crisi non fa male!).

Auguri a tutti

martedì 20 dicembre 2011

Wire!

Buona sera a tutti, avete visto che freddo... brrrr...  anche se qua non nevica il freddo si sente, eccome! Siamo in tipico clima natalizio, del resto un Natale caldo, che Natale è?
Ed ecco altre ideuzze per un regalo di Natale last minute, si tratta di altri ciondoli questa volta realizzati con la tecnica wire, che consiste nel piegare e dare forma al filo metallico di diversi colori. Io ho scelto il colore argento.
Questi ciondoli sono davvero speciali perché, oltre ad essere fatti completamente a mano, ingabbiano dentro di sé delle pietre colorate assolutamente naturali, ciò li rende diversi uno dall'altro perché, anche se tentassi di rifare uno dei ciondoli, non sarebbe mai uguale a quello che già ho fatto perché forma, colore e dimensioni della pietra cambiano (la natura non si ripete) e di conseguenza il ciondolo si adatta alla pietra.
Eccoli:
il cuore grande con il diaspro rosso



il cuore piccolo con il quarzo rosa

la luna con il quarzo azzurro (la mia preferita)

e la foglia con l'amazzonite



ogni ciondolo ha il suo nastro di organza e una chiusura con terminali decorati, inoltre ogni ciondolo arriva in una scatolina decorata a decoupage. Li trovate come sempre nel mio negozio.
Quale vi piace di più?

lunedì 12 dicembre 2011

Sono davvero contenta!

Cari amici del blog, oggi sono proprio contenta!
Stamattina una signora ha comprato il ciondolo di swarovski a forma di goccia, le presine a forma di girasole e tre portachiavi a forma di bambolina che non avevo fatto in tempo a postare, ma che potete vedere nel mio negozio.
Inoltre nel weekend ho venduto uno schema filet realizzato su commissione (se volete sapere come fare per ordinarne uno, contattatemi: dallemanidimafy@hotmail.it), mentre la settimana scorsa lo schema di un portaocchiali che avevo realizzato per un contest (e che potete trovare sul mio blog) è stato pubblicato sul sito http://www.nonsolofiori.com/ nella sezione "progetti per voi download".
Qualcuno potrebbe pensare che non è tanto, lo so, ma è sicuramente meglio di niente!
Un saluto a tutti.

mercoledì 7 dicembre 2011

Ciondoli di cristalli swarovski

Buonasera a tutti voi, domani è l'Immacolata e il Natale si avvicina a grandi passi. Corse per i regali?
Rischiate di dimenticare qualcuno all'ultimo minuto?
Qualche volta mi è capitato di regalare un ciondolo di swarovski realizzato da me (ovviamente ne ho realizzati tanti anche per me), è successo in varie occasioni e quest'anno ho deciso di farne qualcuno anche per il negozio (date un'occhiata, sono 5, tutti diversi, chissà che non vi venga qualche idea per un regalo di Natale):


la luna

il cuore pieno


il cuore aperto


la stella

la goccia






Ogni ciondolo è completo di catenina e ha la sua scatolina in legno decorata a decoupage. Visitate il mio negozio per ulteriori informazioni su dimensioni e prezzo e contattatemi se volete saperne di più!
Qual è il vostro preferito?



giovedì 24 novembre 2011

due sciarpe di lana

Quando le giornate diventano fredde, cosa c'è di meglio di una bella sciarpa di lana calda, morbida e avvolgente? In questi giorni indosso spesso le mie sciarpe, le adoro, e siccome sono lunghe, riesco ad avvolgerle bene intorno al collo.
A proposito di sciarpe, adesso vi mostro quelle che ho realizzato per il mio negozio on line (sono entrambe in vendita e sono pezzi unici):
una è di un bel celeste tendente al glicine, è lavorata interamente all'uncinetto, è lunga circa 2 metri e ha una spilla coordinata con decori sempre all'uncinetto


l'altra è realizzata in un bel filato multicolore utilizzando la tecnica del punto peruviano, è rifinita all'uncinetto e anch'essa è lunga circa 2 metri


Esprimete la vostra preferenza.
 Buona serata a tutti.

martedì 15 novembre 2011

rosso Natale

Alzi la mano chi non ha ancora pensato al Natale in questi giorni. Penso quasi nessuno. Ormai il Natale è nell'aria, lo percepiamo, lo respiriamo, lo sentiamo tutti e ci prepariamo a questa festa, come ogni anno. E come ogni anno anche il mio lato creativo sente l'arrivo delle festività natalizie. In verità lo sente molto prima, perché l'esigenza di creare su commissione, o di realizzare qualcosa da mostrare a chi non sa cosa scegliere, mi impone di cominciare a lavorare prima. Quest'anno, visto che ho deciso di tentare l'avventura di artesanum, nel mio negozio on line trovate due centri natalizi di colore rosso, uno dei colori più apprezzati per il periodo delle festività, uno realizzato all'uncinetto, l'altro realizzato con la tecnica del filet in tondo. 



Ditemi cosa ne pensate. Un saluto a tutti.


P.S. che bello, se n'è andato finalmente. Ma come chi? Il nano malefico che ha rovinato l'Italia! Ma non siete contenti?

martedì 8 novembre 2011

agrumi e girasoli

Si, sono proprio loro, sono le presine all'uncinetto protagoniste di uno dei post più visitati del mio blog. Su queste presine mi hanno chiesto di tutto, compresi gli schemi che io non ho dato, non per scortesia o per cattiveria, ma perchè sono miei, li ho creati io, non li ho copiati da nessuno e non li ho pescati su internet.
Ora queste due coppie di presine, a forma di girasoli e di spicchi di agrumi, sono in vendita su artesanum e potrebbero essere una bella idea regalo per Natale, anche se non sono a tema natalizio, perché si possono usare tutto l'anno! In più, proprio perché sono una mia creazione non le trovate da nessuna parte! Un bacio.

sabato 5 novembre 2011

Un pensiero per la Liguria...

...regione martoriata dalle piogge battenti degli ultimi giorni, che hanno fatto tante vittime e tanti danni in poco più di una settimana. Prima il levante ligure (insieme alla Lunigiana, una parte della Toscana a cui andava il mio pensiero ogni volta che sentivo il meteo di questi giorni), poi il capoluogo Genova hanno visto la furia distruttiva dell'acqua trascinare via con sé ogni cosa fino al mare, lasciandosi dietro fango, distruzione, morte. Dopo la tragedia si cerca di correre ai ripari per aiutare le persone colpite, ma si fanno anche tante polemiche sul dissesto idrogeologico, sul modo sconsiderato di edificare dove non si dovrebbe, eccetera eccetera...
Ogni volta è così, tante chiacchiere mentre la gente scava nel fango con la speranza di trovare qualcosa o qualcuno.
La Liguria non è nuova a questo tipo di tragedie che già in passato sono avvenute, è una regione particolare, tra le Alpi e gli Appennini, dove i rilievi sono molto vicini alla costa e dove spesso in estate si sviluppano incendi di tipo doloso.
E cosa c'entrano gli incendi con le alluvioni? Semplice: finché ci sono gli alberi sulle montagne e le loro radici possenti trattengono il terreno, questo, anche se piove, non frana. Quando gli alberi non ci sono più, il terreno, insieme all'acqua, è libero di scivolare a valle portando con sé tutto quello che trova. E i fiumi che straripano? Meno inquinamento=letto del fiume più pulito e fiume più libero di scorrere, inoltre i fiumi non vanno mai deviati e il loro letto non va mai ristretto.
Non si può fare con la natura quello che si vuole.
In questi giorni mi veniva in mente la tragedia di Sarno e Quindici, tredici anni fa, proprio qui, poco lontano dal mio paese, furono giorni davvero terribili, ricordo ancora tutto. Per questo sono vicina a tutte le persone colpite dall'alluvione.
Vi abbraccio tutti e siate forti.

lunedì 31 ottobre 2011

Halloween

E' una festa non nostra, la prendiamo per così dire "in prestito" dagli Stati Uniti, dove è più sentita e si festeggia davvero. Qua da noi c'è chi si oppone a questa festa, soprattutto per motivi religiosi, e chi coglie l'occasione per diversi e per tirare fuori le fantasie più orride e macabre.
Il termine Halloween deriva dal fatto che il 31 di ottobre cade la vigilia di Ognissanti, cioè il giorno in cui la tradizione cristiana celebra i santi, tutti insieme. Questa data, il 1° novembre, è denominata in inglese All Hallows' Day. A questo punto bisogna tenere presente che presso i popoli antichi (e anche per gli ebrei di oggi) il giorno non inizia allo scoccare della mezzanotte, ma qualche ora prima, al tramonto, quindi la vigilia ha un certo rapporto di continuità con il giorno che la segue, che è il giorno della festa.
Ora, per analogia, la vigilia di Ognissanti è detta All Hallow' Eve (dove "eve" sta per "vigilia"), ma anche All Hallows' Even (che costituisce il concetto di "vigilia" con quello di "sera"); quest'ultima definizione si è contratta in Hallows' Even, e da lì ad Halloween il passo è stato breve.  
Le origini di questa festa risalgono all'epoca in cui le isole britanniche erano dominate dalla cultura celtica, prima che l'Europa cadesse sotto il dominio romano. L'anno nuovo, allora, iniziava il 1° novembre, quando i lavori nei campi erano completamente conclusi, il raccolto era al sicuro, ed i contadini potevano finalmente riposarsi, godersi i frutti delle loro fatiche e ringraziare gli dei. In tale data, quindi, tutte le divinità pagane venivano ricordate ed evocate a titolo di ringraziamento e buon auspicio per l'anno nuovo che stava per cominciare. Le porte delle dimensioni ultraterrene, in quella notte, erano considerate aperte e tutti gli spiriti potevano vagare sulla terra e divertirsi con i vivi. Si tratta dunque di una festa più antica della nostra festa di Ognissanti, anzi, c'è chi crede che sia stata la Chiesa ad impadronirsi di questa festa pagana e a farla propria, come ha fatto con altre feste.
Mah, io penso che sia una bella occasione di divertimento in più.
Divertitevi e attenti ai fantasmi, ai mostri e alle streghe, non si sa mai..


sabato 29 ottobre 2011

collane morbide e calde

Era da tempo che volevo acquistare il tricotin, poi finalmente mi sono convinta: l'ho comprato e da allora mi sto divertendo tantissimo. Ed è proprio grazie a questo favoloso strumento che sono riuscita a realizzare queste tre collane di lana arricchite con palline di feltro, davvero belle da indossare sui maglioni invernali e adatte anche a chi è allergica perché non hanno componenti metallici.





E la cosa ancora più bella sapete qual è? Che se vi piacciono potete acquistarle nel mio negozio su artesanum, dove troverete altre foto delle collane (e anche di altri prodotti) oltre ai prezzi e ad altre informazioni. Potete acquistare tramite il negozio se siete utenti di artesanum, oppure inviatemi una e-mail a: dallemanidimafy@hotmail.it

giovedì 27 ottobre 2011

anch'io su artesanum

Dopo aver meditato tanto, finalmente ho deciso: voglio anch'io un negozio on line su artesanum, ne ho visti tanti, ci sono tante persone che vendono i loro lavori fatti a mano, perché io non posso vendere i miei?
Ed ecco che è nato:

http://coloreefantasiabymafy84.artesanum.com/

in questi giorni, un po' per volta posterò su questo blog le foto degli oggetti che ho messo in vendita (sono ancora pochi ma ci sono delle novità che non avete mai visto), nel frattempo potete visitarlo in anteprima e dare un'occhiata ai prodotti.
Se vi piace qualcosa, contattatemi attraverso il sito di artesanum (nel mio negozio c'è un pulsante apposito su cui potete cliccare per contattare o comprare, ma solo se siete iscritti ad artesanum come utenti) altrimenti, se non siete iscritti e non volete farlo, inviatemi una e-mail all'indirizzo dallemanidimafy@hotmail.it .
Buona serata a tutti.

sabato 22 ottobre 2011

Parole, parole, parole...

No, non sono quelle della canzone di Mina, sono le parole vane, inutili che sento ogni giorno, basta accendere il televisore: tutti parlano di problemi, nessuno fa qualcosa di concreto, non dico per porvi rimedio, ma almeno per arginarli, per limitarne gli effetti disastrosi. No. Solo parole, tante belle parole, per impressionare le folle, per farci credere che tutto cambierà e tutto volgerà per il verso giusto, oppure per dirci apertamente il contrario e cioè che siamo sull'orlo del precipizio.
E per colpa di chi? Di persone che farebbero meglio a rubare di meno e a govenare meglio il nostro paese. Di persone che pensano solo a dire l'una il contrario dell'altra, solo chiacchiere e niente di concreto, solo promesse e nessun risultato tangibile. Di persone che pensano solo ai propri interessi, dimenticando che il bene del paese e del suo popolo sono fondamentali per andare avanti.
Eppure gli esempi negativi ci sono: paesi in deficit totale per colpa dei loro governi ladri e cittadini costretti a pagare e a sacrificarsi allo stremo a causa loro. Perché dobbiamo fare anche noi la stessa fine? Forse la stiamo già facendo senza rendercene conto, perché ci danno una pillola addolcita che invece è amara come il veleno.

giovedì 6 ottobre 2011

novità per voi!

Buonasera a tutti, cosa mi raccontate di bello?
Io ho una novità per voi, riservata agli amici e a tutti i visitatori del mio blog: come tutti spero sappiate io ho anche un altro blog su cui pubblico gli schemi che creo personalmente e che vi invito a visitare se non l'avete ancora fatto:
http://schemiperpassione.blogspot.com/

Ma qual è la novità direte voi, visto che il blog degli schemi esiste da più di un anno?
Eccola la novità:

da oggi, se desiderate uno schema filet personalizzato, oppure desiderate un lavoro realizzato da me con la tecnica del filet all'uncinetto, contattatemi inviando una e-mail a


Vi aspetto numerosi!
Un abbraccio

Ah, dimenticavo, tenetevi pronti,
ci saranno anche altre novità, per scoprirle, non perdete di vista i miei due blog!

domenica 18 settembre 2011

ultime creazioni estive...

...si tratta di tre paia di orecchini all'uncinetto in cui la fanno da padrone le sfumature del mare, ma prima di presentarveli vi mostro l'espositore creato appositamente da me per fotografarli:

Ho utilizzato filo zincato, das bianco, pietre nere da mosaico e vernice trasparente matt per protezione e rifinitura.

Gli orecchini del primo paio sono celesti e decorati con piccole paillettes a forma di fiore:

poi ho realizzato degli orecchini a forma di fiore con effetto filigrana, grandi ma leggerissimi, con al centro un bottone color bianco madreperlato

per ultimi vi mostro degli orecchini a forma di piccolo fiore blu inseriti in un cerchio di metallo e con al centro delle perline blu effetto occhio di gatto.

Quali preferite? A presto.

lunedì 5 settembre 2011

5 settembre 2003

Sono passati 8 anni da quel giorno, dal giorno del mio test di ingresso all'università.
Ci pensavo oggi, guardando al telegionale i ragazzi che dovevano sostenere i test. Erano ragazzi giovani, nei loro occhi c'era incertezza, paura, ma la luce dell'entusiasmo mascherava ogni sentimento negativo. Avevo anch'io quell'entusiasmo, quell'allegria, quel desiderio di cominciare una nuova avventura, quella fiducia e quella speranza nel domani che oggi non ho più.

sabato 3 settembre 2011

borsino per lettore mp3

Da tempo mia madre mi chiedeva un borsino dove poter mettere il suo lettore musicale mp3, ma un borsino particolare, che potesse contenere anche le cuffie.
Eccolo qua, completamente realizzato all'uncinetto

utilizzando due fili di colore diverso, uno blu elettrico e l'altro verde smeraldo, per ottenere l'effetto sfumato, una comoda tracolla e un bottoncino bianco a forma di cuore per chiuderlo


qua potete vederlo anche aperto con le due tasche: una per il lettore e una per le cuffie

Carino, no?

giovedì 25 agosto 2011

Torta di mele... a modo mio!

Buona sera a tutti! cosa mi raccontate? Vacanze finite o ancora in corso?  Le mie non sono mai cominciate, ma tanto io già penso all'autunno, alla mia stagione preferita . Sarà per questo che domenica scorsa ho preparato una bella torta di mele (ci vuole un bel coraggio con questo caldo, lo so) a modo mio però, era morbida e buonissima, si scioglieva in bocca.
Volete farla anche voi?
Ecco la ricetta:
Ingredienti:
4 uova
200g di burro
200 g di zucchero
250g di farina 00
100g di amido di frumento
4 cucchiai di latte intero
1 bustina di vanillina
4 mele stark (quelle un po' allungate di colore rosso scuro)
1 bustina di lievito per dolci
burro e farina per lo stampo

Preparazione:
Lasciate ammorbidire il burro e tagliatelo a pezzetti, unite lo zucchero e le uova e impastate finchè il tutto avrà una consistenza cremosa.
Aggiungete la vanillina e il latte continuando a mescolare. Unite farina e amido di frumento impastando con cura per non formare grumi.
Alla fine mettete il lievito incorporandolo bene all'impasto.
Sbucciate e tagliate le mele a fettine sottili.
versate 1/3 circa dell'impasto sul fondo dello stampo imburrato e infarinato  (deve avere un diametro di 26-28cm e il bordo abbastanza alto perchè la torta tende a crescere parecchio), disponete le fettine di mele in modo da ricoprire l'impasto, lasciando però libero il bordo. Versare l'impasto rimasto sopra le mele e ricoprire la torta con le restanti fettine di mele cercando di conficcarle anche nell'impasto.
Infornare a 180° per 80 minuti circa io ho il forno ventilato, fate un po' voi). Controllare sempre la cottura con uno stecchino di legno perchè le mele tendono a conferire all'impasto una certa dose di umidità, per questo potrebbe tardare ad asciugarsi.
Servire fredda o appena tiepida.

E il risultato?
Eccolo!

Provateci anche voi, è semplicissima.

domenica 14 agosto 2011

Fragole a Ferragosto

Sono un tantino fuori stagione, vero? Era meglio una bella fetta di anguria!
Va bene, magari proverò a fare anche quella, ma per adesso accontantatevi delle fragole:


si, sono delle presine, rosse e verdi con tanti puntini gialli ricamati. Lo schema lo trovate su "La piccola Diana- Lavori all'uncinetto speciale n.8"  (quando gli schemi non sono miei lo dico!).
In verità avevo intenzione di realizzarle per fare un regalo, ma  mi è mancato il tempo per finirle in tempo ( scusate il gioco di parole) e poi mi piacevano tanto, così ho deciso di tenerle per me. Nell'augurarvi buon Ferragosto vi lascio una curiosità su questa festa: lo sapevate  che il nostro Ferragosto, quello che per la religione cristiana è la festa dell'Assunzione in cielo della Vergine Maria, deriva dalle Feriae Augusti istituite proprio dall'imperatore Ottaviano Augusto nel 18 a.C. ? Anche all'epoca questa festa era un'occasione per riposarsi dopo i faticosi lavori agricoli estivi.
Ed era festa non solo per le persone, ma anche per gli animali che aiutavano l'uomo nei campi: asini e muli venivano agghindati a festa con fiori e i cavalli partecipavano a delle corse, un po' come oggi avviene in occasione del Palio dell'Assunta che si corre a Siena il 16 agosto.
Baconi a tutti.

sabato 13 agosto 2011

Ma la gente non doveva essere in ferie?

Eh, già, parlo proprio io che in ferie non ci vado mai... Ma il fatto è strano: dopodomani è Ferragosto e nella mia cittadina c'è tantissima gente, gente a piedi e in automobile, gente che passeggia per le strade, che va al supermercato a fare la spesa, che si lamenta del caldo e del vento che scompiglia i capelli, ma soprattutto si lamenta del fatto che quest'anno niente ferie.
Il motivo? Principalmente di tipo economico, per la serie se i soldi sono pochi, dove vado?
Insomma, la crisi c'è e si fa sentire e se la gente prima arrivava addirittura ad indebitarsi pur di non rinunciare all'agognata meta delle tanto sospirate vacanze, oggi tira un po' la cinghia e, sebbene malvolentieri, fa qualche sacrificio perchè sa che senza soldi i debiti non si possono pagare.
E pensare che tanti anni fa, quando ero bambina, Scafati si svuotava davvero, ad agosto era quasi deserta e anche trovare un negozio aperto era un'impresa, poi negli anni si è svuotata sempre meno e alcuni negozi restano chiusi al massimo una quindicina di giorni, altri sono due o tre giorni a Ferragosto perchè coloro che vi lavorano fanno i turni e non vanno in ferie tutti insieme.
Addio tranquillità insomma, da ragazzina ero abituata al fatto che, anche se a luglio ero già andata al mare, ad agosto mi aspettava un po' di silenzio e tranquillità prima di riprendere a studiare. Invece adesso sento i rumori della cartiera vicino casa mia (che prima chiudeva per almeno 15 giorni) e ogni tanto l'allarme del vicino che suona anche se vi si posa un insetto, il vicino è andato in vacanza, l'insetto no!
E voi cosa dite? Come sono le vostre città a pochi giorni da Ferragosto?

lunedì 8 agosto 2011

Stelle marine... alle orecchie

Oggi vi mostro degli orecchini a forma di stelle marine realizzati all'uncinetto (con un mio schema) e decorati con tante piccole perline cucite.
Il primo paio è celeste e anche le perline sono celesti


l'ho realizzato su commissione, eccolo nella bustina pronto per essere venduto


 
Il secondo paio di orecchini l'ho realizzato per me, perchè mi erano piaciuti tanto e sono ecrù con le perline rosse a fare da contorno.


Cosa ne pensate? Io li trovo estivi e graziosi e poi sono nuovissimi!

venerdì 29 luglio 2011

un'ortensia... quasi vera

Sì, è lavorata all'uncinetto, ma da lontano sembra vera. L'ho realizzata come regalo per l'onomastico della mia mamma (eccola incartata per l'occasione)

ed eccola fotografata da varie angolazioni.

Ho impiegato molto tempo a realizzarla perchè i fiorellini sono fatti uno per uno e poi cuciti e le foglie sono grandi e lavorate piene. E' stato bello poi metterla nel vaso (di circa 20 cm di diametro). Sono davvero orgogliosa, anche perchè lo schema l'ho inventato io! A mia madre è piaciuta tanto e ora fa bella mostra di sé  sul mobile del soggiorno. E voi cosa ne pensate? Se volete vedere le altre piantine che ho realizzato all'uncinetto andate qui.
buona serata a tutti!

venerdì 22 luglio 2011

una collana tutta blu in una scatolina speciale

Volete vedere cosa c'è in questa scatola?

Sì, sì, anche questa è opera mia, è una delle poche cose che ho decorato con la tecnica del decoupage e devo dire che mi è piaciuto utilizzare il mio fiore preferito, il girasole
Eccola che si apre...

... e ne viene fuori una collana di perle di vetro blu grandi e piccole, un regalo per la mia mamma.

Le perle grandi sono sfaccettate e hanno screziature rosse e bianche tipo murrine, le piccole hanno particolari riflessi tono su tono e sono tutte infilate su di un cordoncino blu con nodi tra l'una e l'altra, senza chiusure metalliche che d'estate danno fastidio, soprattutto a chi, come mia madre, è allergica al nichel

Come vi sembra? Un salutone a tutti.

lunedì 18 luglio 2011

Mi servirebbe del fertilizzante...

...si, anche se non sono una pianta e non ho piante da fertilizzare,  il fertilizzante servirebbe a me.
Il punto è: sono uscite le graduatorie d'istituto di terza fascia, come due anni fa, con un po' di ritardo ma sono uscite. Due anni fa, vuoi per l'entusiasmo della laurea fresca fresca, vuoi perchè era la prima volta che facevo le domande per insegnare, mi buttai a pesce su una provincia che sembrava darmi buone speranze per le supplenze perchè aveva pochi aspiranti in graduatoria. Fatto sta che le mie speranze sono state deluse perché in due anni non ho mai fatto nemmeno un'ora di supplenza, non mi hanno chiamata. Ora devo rifare le domande, sono pronta a cambiare provincia, questo senz'altro, ma il problema è che non so dove farle, ho paura di stare altri due anni senza far niente,  ferma ad aspettare una chiamata che non arriva mai. Così, oltre che delusa sono parecchio giù di morale e l'entusiasmo dell'altra volta non so nemmeno cosa sia. Ovviamente se qualcuno ha delle informazioni riguardo alle province dove insegnare per la A043 (italiano, storia e geografia alle medie) e la A050 (materie letterarie alle superiori) deve sapere che sono sempre gradite!
Bacioni a tutti.

venerdì 8 luglio 2011

Torta allo yogurt

Ciao a tutti, oramai siamo in estate, fa un caldo micidiale, mamma mia , l'estate non mi piace tanto, e ogni anno non vedo l'ora che passi.
Stamattina ero sul balcone a stendere i panni, erano da poco passate le dieci, ma già avevo la sensazione di sapere come si sente un pollo allo spiedo... Anche la sera fa caldo, qua si superano i 25 gradi anche alle 10 di sera...
Detto questo vi propongo la ricetta di una torta allo yogurt, ma non è una torta fredda tipo gelato, bensì è una classica torta da fare al forno, ma nessuno ci vieta di usarla come base per preparare una torta farcita con del buon gelato del gusto che piace a noi...

Ingredienti:
250g di zucchero a velo
4 uova
250g di yogurt (2 vasetti) bianco o alla frutta
300g di farina
100g di amido di frumento
150ml di olio di semi di girasole
1 bustina di vanillina
1 bustina di lievito per dolci

Preparazione:
Impastare le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso, aggiungere la vanillina e lo yogurt continuando a mescolare. Unire l'olio e impastare ancora. Aggiungere farina e amido di frumento e mescolare bene evitando la formazione di grumi. Per ultimo unire il lievito e impastare energicamente. Versare l'impasto in uno stampo imburrato e infarinato. Infornare a 180° per circa 50 minuti. Una volta raffreddata si può cospargere di zucchero a velo.
N.B. l'impasto è abbastanza duro, è quindi possibile aggiungere scaglie di cioccolato, canditi, frutta secca, a seconda dei gusti.
Ecco il mio risultato:

mercoledì 22 giugno 2011

Senza molare da una settimana...

... al suo posto c'è una voragine che sembra ci sia stato l'impatto di un meteorite sulla mia gengiva.
Ricordate il mio mal di molare di qualche post fa? Ebbene, giovedì 16 il dentista ha dovuto estrarmelo per forza perchè l'infezione non voleva saperne di andare via nonostante gli antibiotici e minacciava il nervo mandibolare. Si tratta del primo molare in basso a sinistra, quello dopo i due piccoli premolari, un molare già devitalizzato e incapsulato da anni e che mi stava dando seri problemi dal mese di marzo.
Non vi dico, è stata un'esperienza terribile, per levarlo ci sono volute due persone: l'aiutante mi manteneva la testa e il medico mi estraeva il molare con la pinza... roba da film horror... nonostante l'anestesia ho avvertito un dolore tremendo perchè il molare aveva la radice storta e molto lunga e la gengiva mi faceva malissimo a causa dell'infezione. Ho perso moltissimo sangue dal dentista e anche per un paio d'ore dopo essere tornata a casa.  E solo a casa mi sono poi accorta  di che razza di buco mi avesse lasciato il dentista dopo aver raschiato pure l'infezione che c'era. Adesso il buco si sta chiudendo giorno dopo giorno, ma la gengiva mi fa ancora molto male e devo prendere gli antibiotici, come se non ne avessi presi già abbastanza. Certo, meglio questo che qualcosa di più grave, dopo l'estrazione ho sentito la testa più leggera, ma dovrò aspettare settembre per decidere se fare il ponte  o l'impianto, perchè la gengiva deve consolidarsi.
Un bacio a tutti.

mercoledì 15 giugno 2011

Mimosa "afro"

Cosa sarà mai? Vi dico subito che è una torta, è come la torta mimosa, solo che invece di utilizzare il pan di spagna si utilizza una torta al cioccolato e invece di farcirla con la crema pasticcera, anche il ripieno è cioccolatoso. Il nome l'ha coniato mio fratello pensando a come sarebbe venuta la torta mimosa (che è una delle sue torte preferite) con la torta al cioccolato che non è di certo chiara.
Vi dico che è venuta buonissima. Ne volete una fetta?




venerdì 10 giugno 2011

4 volte si

Ma no, non è una persona che si sposa per la quarta volta, sono le risposte da dare ai 4 quesiti referendari per cui saremo chiamati a votare domenica 12 e lunedì 13 giugno. Come avete potuto capire in questi giorni si tratta di argomenti molto discussi, soprattutto per quanto riguarda il terzo quesito, quello sull'energia nucleare.
Andare a votare è molto importante perchè se non si raggiunge il quorum il referendum è inutile, è solo uno spreco di denaro pubblico e niente più, ma la cosa più rilevante è che andare a votare e votare SI quattro volte significa cambiare davvero le cose perchè:
1 e 2) l'acqua è un bene pubblico e non dobbiamo pagare per averla
3) le centrali nucleari sono un pericolo per tutti noi, basta disastri, non vogliamo altre Cernobyl e Fukushima, meritiamo energia pulita e un mondo migliore
4) la legge è uguale per tutti e anche i politici in carica devono essere giudicati per le loro malefatte.


Ecco un'immagine che riassume quanto detto, se siete d'accordo prendetela e fatela girare e, mi raccomando, tutti a votare!


mercoledì 1 giugno 2011

Un vento nuovo che invita a sperare? forse...

Non sono ottimista, non lo sono mai, difficilmente penso che una cosa possa andare bene, sono sempre preoccupata, ansiosa, tesa, penso che, se mi illudo e spero, le mie speranze verranno poi deluse alla prima occasione. Eppure... eppure...ogni volta che sento aria di novità, che vedo affacciarsi all'orizzonte una nuova possibilità e penso che potrebbe esserci un cambiamento in positivo, mi animo e immagino chissà cosa, un cambiamento rapido, che possa trasformare le situazioni da così a così e che alla fine non avviene.
Ora, immaginare che qualcosa possa cambiare è possibile, qui, proprio qui nel nostro paese, sarebbe bello pensare  che la gente si sia davvero svegliata e non ne voglia più sapere di quel nano maledetto, sarebbe bello pensare che possa essere l'inizio di qualcosa di nuovo anche per noi giovani...
già, sarebbe bello...

domenica 22 maggio 2011

collane estive

Buonasera a tutti, è un po' di tempo che non scrivo ma ho un infezione ad un  molare che mi tormenta da settimane, mi sto curando nella speranza di non doverlo togliere, il solo pensiero mi fa stare male...

In questi giorni ho creato tre collane estive in tre colori diversi utilizzando perle grandi e piccole e cordoncino cerato nero.
La prima è bianca e nera, la mia preferita, ed è molto leggera perchè le perle sono di plastica




La seconda ha le sfumature del mare ed è più pesante perchè le perle, grandi e piccole, sono tutte di vetro



L'ultima l'ho realizzata per la mia mamma (le altre due sono mie) nelle sfumature del marrone, anche questa è un po' pesante, ma non tutte le perle sono di vetro





Quale vi piace di più?