se vi piacciono i miei lavori...

domenica 20 febbraio 2011

Scatolina-dolcetto

Cari amici, scrivo quasi sempre di domenica perchè è l'unico giorno in cui riesco a farlo. Da quando mamma si è operata non riesco più a rilassarmi, in casa ci sono talmente tante cose da fare! Questa domenica vi mostrerò un lavoro che è stato il regalo di Natale per una mia vicina di casa, una signora anziana e simpatica. Si  tratta di una scatolina rivestita all'uncinetto come se fosse un dolcetto panna e fragola. Dato che la parte superiore è imbottita, si può usare come puntaspilli, mentre dentro si possono mettere ditali, metro da sarta e altre piccole cose. Oppure può essere semplicemente un piccolo portagioie o una scatolina porta oggetti.
Cosa ne pensate?




lunedì 14 febbraio 2011

Un ricordo del liceo...

...che risale a 10 anni fa e proprio al giorno di San Valentino. So già a cosa starà pensando qualcuno di voi, ma non è niente di tutto questo, anche perchè con quel rompiscatole di mio fratello che visita il blog cosa volete che vi confidi? (non prendertela fratellino, io scherzo... eh eh... ) Ai tempi del liceo avevo un bel gruppo di amiche all'epoca tutte single (oggi tutte fidanzate tranne me e qualcuna pure sposata e mamma) e in particolare avevo un'amica con cui parlavo molto, facevo la stessa strada per tornare a casa e uscivo spesso.  Un giorno, parlando parlando, escogitammo un piano per far morire d'invidia le altre del gruppo, così tanto per divertirci un po'. Siccome il sabato dovevamo uscire per andare a Pompei (un paese vicino al mio famoso in tutto il mondo per le rovine di epoca romana), decidemmo di acquistare qualcosa e di dire che era un regalo dei nostri fidanzati segreti. Così uscimmo e acquistammo dei braccialetti rigidi: il mio era semplice con un motivo inciso, quello della mia amica aveva dei piccoli strass di colore blu. Li indossammo entrambe a scuola il giorno dopo San Valentino e raccontammo, come da piano, che erano un regalo dei nostri fidanzati. Le nostre amiche ci cascarono in pieno e per mesi non fecero che domandarci chi fossero questi ragazzi misteriosi, e noi lì a raccontare bugie cercando di non farci scoprire, finché non rivelammo loro la verità  e tutto finì tra le risate generali, in fondo eravamo state delle brave attrici. 

domenica 13 febbraio 2011

minorenni ma non proprio innocenti...

Oggi ci sono state manifestazioni in tutta Italia a favore della dignità delle donne e contro la mercificazione del loro corpo. Mi capita spesso di riflettere su questo tema, di pensare a quanto tutto questo possa incidere sulla società, sul modo di pensare della gente, sui complessi che molte donne si creano, spesso inutilmente, vedendo altre donne spesso rifatte o ritoccate al computer, altre donne più giovani che rimpiazzano quelle con le rughe. Tutta una questione di estetica direbbe qualcuno, bisogna essere giovani e belle per avere successo e frequentare gli ambienti che contano, ma spesso nemmeno la bellezza è tutto, conta anche la diponibilità, disponibilità in quel senso, penso che ci siamo capiti. Ora, se il nano se la fa con le minorenni io non sono di certo dalla sua parte, non lo giustifico perchè un uomo che ricopre una carica pubblica deve dare il buon esempio sempre e in ogni situazione (anzi, secondo me dovrebbe dare le dimissioni come Marrazzo che, quando è stato trovato con i trans, ha dovuto lasciare il suo incarico) ma non considero nemmeno quelle ragazze delle vittime innocenti, perchè anche a 16-17 anni una non è poi così piccola e penso che sa a cosa va incontro, sa che nessuno fa niente per niente, le ragazze di oggi sono sveglie e se ci vanno sanno cosa vanno a  fare, in pratica non è che le ha violentate per strada, voglio dire. E poi mi domando dove siano le famiglie di queste ragazze. Sono orfane? Sono scappate di casa? O forse (ma la cosa mi fa orrore) le famiglie acconsentono a tutto questo? Dicono si figliola vai, così avrai successo e farai fanti soldi... che schifo...

giovedì 3 febbraio 2011

set di centri a filet

Buonasera a tutti, in questo primo post di febbraio voglio mostrarvi le foto di due centri, uno grande  e uno piccolo, che  fanno parte di un trittico per la camera da letto in cui ci sono due centri piccoli e uno grande.



Ho venduto questo set il mese scorso alla mia solita cliente che aveva acquistato i centri di Natale che ho postato tempo fa. Questa signora è davvero amante dei miei centri, di set così ne ha già acquistati molti, sia per lei che da regalare, gliene ho proposti anche altri modelli e spero che me li ordini.
Bacioni a tutti quelli che mi seguono.