se vi piacciono i miei lavori...

mercoledì 27 aprile 2011

per Pasqua mi sono data da fare...

...e ho preparato tante cose con le mie "manine": ho impastato il casatiello "sugna e pepe", tipico della tradizione napoletana. La ricetta era di mia nonna, io non l'avevo mai fatto e mia madre non lo preparava da anni. Ne ho fatti due e mi sono venuti benissimo, morbidi e ben lievitati grazie al lievito madre:


poi ho preparato due pastiere di grano e anche questa è stata per me una prima volta, am non ho seguito la ricetta originale, perchè odio i canditi e detesto l'odore dell'acqua di fiori d'arancio, per cui ho solo aggiunto un po' di aroma limone.

Mio padre, che ama particolarmente questo dolce, ha detto che era buona e leggera, meglio di quella della pasticceria, ma io sono convinta che abbia un po' esagerato.

Poi ho preparato anche due pastiere di riso e cioccolato, Doveva essere una variante della pastiera di grano ma io ho stravolto totalmente la ricetta. Ho voluto rifarla per il terzo anno consecutivo perchè mi piace molto.


Cosa ne dite? Ho impastato per tre giorni consecutivi e non vi dico che male alle spalle ho avuto fino a Pasqua! Bacioni a tutti!

7 commenti:

゚・❤ Ele Sognatrice ❤・゚ ha detto...

Dovevi invitarmi :P
Il casatiello l'ho mangiato anch'io...
SAbato, sono stata a casa di un'amica napoletana e c'erano i suoi genitori... hanno preparato questo casatiello...
ma, mi sembra diverso dal tuo, quello era pieno di salumi e uova sode...
La pastiera.... ahimè... ne vorrei un pezzetto :P
Bacione :)

butterflyangel ha detto...

mmm mafy! chissà che bontà! ho già assaggiato la pastiera..davvero buona...ma...vorrei assaggiare anche quella fatta da te! ce ne hai lasciato un pezzetto? :-P

Void_Zero ha detto...

Io ho contribuito a mangiare i rustici e la pizza di grano.
Anch'io faccio la mia parte...B-P

Mafy'84 ha detto...

grazie a tutti! il casatiello sugna e pepe che ho fatto io è più semplice e la ricetta originale non prevede nemmeno il salame a pezzetti che ci ho messo io, ma è caratterizzato solo dalla sugna e dal pepe nero macinato perchè veniva mangiato al posto del pane nei giorni di festa accompagnato da salumi e altri alimenti. con il tempo si è diffusa la tradizione delle gite fuori porta e il casatiello è diventato un cibo trasportabile in cui erano compresi pane e companatico!
purtroppo le pastiere sono finite, a casa mia le hanno divorate (come scrive mio fratello nel suo commento), mi dispiace, rimangono le fettine virtuali come cibo per gli occhi! ;-)

゚・❤ Ele Sognatrice ❤・゚ ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
゚・❤ Ele Sognatrice ❤・゚ ha detto...

bè, magari un giorno assaggerò il tuo :D
a dire, il vero quello era un pò pesantuccio... magiato una fetta di quello è come fare un pasto!
finito tutto???? ed ora??? come facciamo?????? :D :D :D
bacione!

Detalhes que gosto ha detto...

Olá!!!
Que satisfação em encontrar seu blog, que delicias e coisas lindas voce faz.
Estou te seguindo, pra ficar atualizada, ok?
Silmara