se vi piacciono i miei lavori...

mercoledì 22 giugno 2011

Senza molare da una settimana...

... al suo posto c'è una voragine che sembra ci sia stato l'impatto di un meteorite sulla mia gengiva.
Ricordate il mio mal di molare di qualche post fa? Ebbene, giovedì 16 il dentista ha dovuto estrarmelo per forza perchè l'infezione non voleva saperne di andare via nonostante gli antibiotici e minacciava il nervo mandibolare. Si tratta del primo molare in basso a sinistra, quello dopo i due piccoli premolari, un molare già devitalizzato e incapsulato da anni e che mi stava dando seri problemi dal mese di marzo.
Non vi dico, è stata un'esperienza terribile, per levarlo ci sono volute due persone: l'aiutante mi manteneva la testa e il medico mi estraeva il molare con la pinza... roba da film horror... nonostante l'anestesia ho avvertito un dolore tremendo perchè il molare aveva la radice storta e molto lunga e la gengiva mi faceva malissimo a causa dell'infezione. Ho perso moltissimo sangue dal dentista e anche per un paio d'ore dopo essere tornata a casa.  E solo a casa mi sono poi accorta  di che razza di buco mi avesse lasciato il dentista dopo aver raschiato pure l'infezione che c'era. Adesso il buco si sta chiudendo giorno dopo giorno, ma la gengiva mi fa ancora molto male e devo prendere gli antibiotici, come se non ne avessi presi già abbastanza. Certo, meglio questo che qualcosa di più grave, dopo l'estrazione ho sentito la testa più leggera, ma dovrò aspettare settembre per decidere se fare il ponte  o l'impianto, perchè la gengiva deve consolidarsi.
Un bacio a tutti.

mercoledì 15 giugno 2011

Mimosa "afro"

Cosa sarà mai? Vi dico subito che è una torta, è come la torta mimosa, solo che invece di utilizzare il pan di spagna si utilizza una torta al cioccolato e invece di farcirla con la crema pasticcera, anche il ripieno è cioccolatoso. Il nome l'ha coniato mio fratello pensando a come sarebbe venuta la torta mimosa (che è una delle sue torte preferite) con la torta al cioccolato che non è di certo chiara.
Vi dico che è venuta buonissima. Ne volete una fetta?




venerdì 10 giugno 2011

4 volte si

Ma no, non è una persona che si sposa per la quarta volta, sono le risposte da dare ai 4 quesiti referendari per cui saremo chiamati a votare domenica 12 e lunedì 13 giugno. Come avete potuto capire in questi giorni si tratta di argomenti molto discussi, soprattutto per quanto riguarda il terzo quesito, quello sull'energia nucleare.
Andare a votare è molto importante perchè se non si raggiunge il quorum il referendum è inutile, è solo uno spreco di denaro pubblico e niente più, ma la cosa più rilevante è che andare a votare e votare SI quattro volte significa cambiare davvero le cose perchè:
1 e 2) l'acqua è un bene pubblico e non dobbiamo pagare per averla
3) le centrali nucleari sono un pericolo per tutti noi, basta disastri, non vogliamo altre Cernobyl e Fukushima, meritiamo energia pulita e un mondo migliore
4) la legge è uguale per tutti e anche i politici in carica devono essere giudicati per le loro malefatte.


Ecco un'immagine che riassume quanto detto, se siete d'accordo prendetela e fatela girare e, mi raccomando, tutti a votare!


mercoledì 1 giugno 2011

Un vento nuovo che invita a sperare? forse...

Non sono ottimista, non lo sono mai, difficilmente penso che una cosa possa andare bene, sono sempre preoccupata, ansiosa, tesa, penso che, se mi illudo e spero, le mie speranze verranno poi deluse alla prima occasione. Eppure... eppure...ogni volta che sento aria di novità, che vedo affacciarsi all'orizzonte una nuova possibilità e penso che potrebbe esserci un cambiamento in positivo, mi animo e immagino chissà cosa, un cambiamento rapido, che possa trasformare le situazioni da così a così e che alla fine non avviene.
Ora, immaginare che qualcosa possa cambiare è possibile, qui, proprio qui nel nostro paese, sarebbe bello pensare  che la gente si sia davvero svegliata e non ne voglia più sapere di quel nano maledetto, sarebbe bello pensare che possa essere l'inizio di qualcosa di nuovo anche per noi giovani...
già, sarebbe bello...