se vi piacciono i miei lavori...

venerdì 29 luglio 2011

un'ortensia... quasi vera

Sì, è lavorata all'uncinetto, ma da lontano sembra vera. L'ho realizzata come regalo per l'onomastico della mia mamma (eccola incartata per l'occasione)

ed eccola fotografata da varie angolazioni.

Ho impiegato molto tempo a realizzarla perchè i fiorellini sono fatti uno per uno e poi cuciti e le foglie sono grandi e lavorate piene. E' stato bello poi metterla nel vaso (di circa 20 cm di diametro). Sono davvero orgogliosa, anche perchè lo schema l'ho inventato io! A mia madre è piaciuta tanto e ora fa bella mostra di sé  sul mobile del soggiorno. E voi cosa ne pensate? Se volete vedere le altre piantine che ho realizzato all'uncinetto andate qui.
buona serata a tutti!

venerdì 22 luglio 2011

una collana tutta blu in una scatolina speciale

Volete vedere cosa c'è in questa scatola?

Sì, sì, anche questa è opera mia, è una delle poche cose che ho decorato con la tecnica del decoupage e devo dire che mi è piaciuto utilizzare il mio fiore preferito, il girasole
Eccola che si apre...

... e ne viene fuori una collana di perle di vetro blu grandi e piccole, un regalo per la mia mamma.

Le perle grandi sono sfaccettate e hanno screziature rosse e bianche tipo murrine, le piccole hanno particolari riflessi tono su tono e sono tutte infilate su di un cordoncino blu con nodi tra l'una e l'altra, senza chiusure metalliche che d'estate danno fastidio, soprattutto a chi, come mia madre, è allergica al nichel

Come vi sembra? Un salutone a tutti.

lunedì 18 luglio 2011

Mi servirebbe del fertilizzante...

...si, anche se non sono una pianta e non ho piante da fertilizzare,  il fertilizzante servirebbe a me.
Il punto è: sono uscite le graduatorie d'istituto di terza fascia, come due anni fa, con un po' di ritardo ma sono uscite. Due anni fa, vuoi per l'entusiasmo della laurea fresca fresca, vuoi perchè era la prima volta che facevo le domande per insegnare, mi buttai a pesce su una provincia che sembrava darmi buone speranze per le supplenze perchè aveva pochi aspiranti in graduatoria. Fatto sta che le mie speranze sono state deluse perché in due anni non ho mai fatto nemmeno un'ora di supplenza, non mi hanno chiamata. Ora devo rifare le domande, sono pronta a cambiare provincia, questo senz'altro, ma il problema è che non so dove farle, ho paura di stare altri due anni senza far niente,  ferma ad aspettare una chiamata che non arriva mai. Così, oltre che delusa sono parecchio giù di morale e l'entusiasmo dell'altra volta non so nemmeno cosa sia. Ovviamente se qualcuno ha delle informazioni riguardo alle province dove insegnare per la A043 (italiano, storia e geografia alle medie) e la A050 (materie letterarie alle superiori) deve sapere che sono sempre gradite!
Bacioni a tutti.

venerdì 8 luglio 2011

Torta allo yogurt

Ciao a tutti, oramai siamo in estate, fa un caldo micidiale, mamma mia , l'estate non mi piace tanto, e ogni anno non vedo l'ora che passi.
Stamattina ero sul balcone a stendere i panni, erano da poco passate le dieci, ma già avevo la sensazione di sapere come si sente un pollo allo spiedo... Anche la sera fa caldo, qua si superano i 25 gradi anche alle 10 di sera...
Detto questo vi propongo la ricetta di una torta allo yogurt, ma non è una torta fredda tipo gelato, bensì è una classica torta da fare al forno, ma nessuno ci vieta di usarla come base per preparare una torta farcita con del buon gelato del gusto che piace a noi...

Ingredienti:
250g di zucchero a velo
4 uova
250g di yogurt (2 vasetti) bianco o alla frutta
300g di farina
100g di amido di frumento
150ml di olio di semi di girasole
1 bustina di vanillina
1 bustina di lievito per dolci

Preparazione:
Impastare le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso, aggiungere la vanillina e lo yogurt continuando a mescolare. Unire l'olio e impastare ancora. Aggiungere farina e amido di frumento e mescolare bene evitando la formazione di grumi. Per ultimo unire il lievito e impastare energicamente. Versare l'impasto in uno stampo imburrato e infarinato. Infornare a 180° per circa 50 minuti. Una volta raffreddata si può cospargere di zucchero a velo.
N.B. l'impasto è abbastanza duro, è quindi possibile aggiungere scaglie di cioccolato, canditi, frutta secca, a seconda dei gusti.
Ecco il mio risultato: