se vi piacciono i miei lavori...

giovedì 25 agosto 2011

Torta di mele... a modo mio!

Buona sera a tutti! cosa mi raccontate? Vacanze finite o ancora in corso?  Le mie non sono mai cominciate, ma tanto io già penso all'autunno, alla mia stagione preferita . Sarà per questo che domenica scorsa ho preparato una bella torta di mele (ci vuole un bel coraggio con questo caldo, lo so) a modo mio però, era morbida e buonissima, si scioglieva in bocca.
Volete farla anche voi?
Ecco la ricetta:
Ingredienti:
4 uova
200g di burro
200 g di zucchero
250g di farina 00
100g di amido di frumento
4 cucchiai di latte intero
1 bustina di vanillina
4 mele stark (quelle un po' allungate di colore rosso scuro)
1 bustina di lievito per dolci
burro e farina per lo stampo

Preparazione:
Lasciate ammorbidire il burro e tagliatelo a pezzetti, unite lo zucchero e le uova e impastate finchè il tutto avrà una consistenza cremosa.
Aggiungete la vanillina e il latte continuando a mescolare. Unite farina e amido di frumento impastando con cura per non formare grumi.
Alla fine mettete il lievito incorporandolo bene all'impasto.
Sbucciate e tagliate le mele a fettine sottili.
versate 1/3 circa dell'impasto sul fondo dello stampo imburrato e infarinato  (deve avere un diametro di 26-28cm e il bordo abbastanza alto perchè la torta tende a crescere parecchio), disponete le fettine di mele in modo da ricoprire l'impasto, lasciando però libero il bordo. Versare l'impasto rimasto sopra le mele e ricoprire la torta con le restanti fettine di mele cercando di conficcarle anche nell'impasto.
Infornare a 180° per 80 minuti circa io ho il forno ventilato, fate un po' voi). Controllare sempre la cottura con uno stecchino di legno perchè le mele tendono a conferire all'impasto una certa dose di umidità, per questo potrebbe tardare ad asciugarsi.
Servire fredda o appena tiepida.

E il risultato?
Eccolo!

Provateci anche voi, è semplicissima.

domenica 14 agosto 2011

Fragole a Ferragosto

Sono un tantino fuori stagione, vero? Era meglio una bella fetta di anguria!
Va bene, magari proverò a fare anche quella, ma per adesso accontantatevi delle fragole:


si, sono delle presine, rosse e verdi con tanti puntini gialli ricamati. Lo schema lo trovate su "La piccola Diana- Lavori all'uncinetto speciale n.8"  (quando gli schemi non sono miei lo dico!).
In verità avevo intenzione di realizzarle per fare un regalo, ma  mi è mancato il tempo per finirle in tempo ( scusate il gioco di parole) e poi mi piacevano tanto, così ho deciso di tenerle per me. Nell'augurarvi buon Ferragosto vi lascio una curiosità su questa festa: lo sapevate  che il nostro Ferragosto, quello che per la religione cristiana è la festa dell'Assunzione in cielo della Vergine Maria, deriva dalle Feriae Augusti istituite proprio dall'imperatore Ottaviano Augusto nel 18 a.C. ? Anche all'epoca questa festa era un'occasione per riposarsi dopo i faticosi lavori agricoli estivi.
Ed era festa non solo per le persone, ma anche per gli animali che aiutavano l'uomo nei campi: asini e muli venivano agghindati a festa con fiori e i cavalli partecipavano a delle corse, un po' come oggi avviene in occasione del Palio dell'Assunta che si corre a Siena il 16 agosto.
Baconi a tutti.

sabato 13 agosto 2011

Ma la gente non doveva essere in ferie?

Eh, già, parlo proprio io che in ferie non ci vado mai... Ma il fatto è strano: dopodomani è Ferragosto e nella mia cittadina c'è tantissima gente, gente a piedi e in automobile, gente che passeggia per le strade, che va al supermercato a fare la spesa, che si lamenta del caldo e del vento che scompiglia i capelli, ma soprattutto si lamenta del fatto che quest'anno niente ferie.
Il motivo? Principalmente di tipo economico, per la serie se i soldi sono pochi, dove vado?
Insomma, la crisi c'è e si fa sentire e se la gente prima arrivava addirittura ad indebitarsi pur di non rinunciare all'agognata meta delle tanto sospirate vacanze, oggi tira un po' la cinghia e, sebbene malvolentieri, fa qualche sacrificio perchè sa che senza soldi i debiti non si possono pagare.
E pensare che tanti anni fa, quando ero bambina, Scafati si svuotava davvero, ad agosto era quasi deserta e anche trovare un negozio aperto era un'impresa, poi negli anni si è svuotata sempre meno e alcuni negozi restano chiusi al massimo una quindicina di giorni, altri sono due o tre giorni a Ferragosto perchè coloro che vi lavorano fanno i turni e non vanno in ferie tutti insieme.
Addio tranquillità insomma, da ragazzina ero abituata al fatto che, anche se a luglio ero già andata al mare, ad agosto mi aspettava un po' di silenzio e tranquillità prima di riprendere a studiare. Invece adesso sento i rumori della cartiera vicino casa mia (che prima chiudeva per almeno 15 giorni) e ogni tanto l'allarme del vicino che suona anche se vi si posa un insetto, il vicino è andato in vacanza, l'insetto no!
E voi cosa dite? Come sono le vostre città a pochi giorni da Ferragosto?

lunedì 8 agosto 2011

Stelle marine... alle orecchie

Oggi vi mostro degli orecchini a forma di stelle marine realizzati all'uncinetto (con un mio schema) e decorati con tante piccole perline cucite.
Il primo paio è celeste e anche le perline sono celesti


l'ho realizzato su commissione, eccolo nella bustina pronto per essere venduto


 
Il secondo paio di orecchini l'ho realizzato per me, perchè mi erano piaciuti tanto e sono ecrù con le perline rosse a fare da contorno.


Cosa ne pensate? Io li trovo estivi e graziosi e poi sono nuovissimi!