se vi piacciono i miei lavori...

lunedì 31 ottobre 2011

Halloween

E' una festa non nostra, la prendiamo per così dire "in prestito" dagli Stati Uniti, dove è più sentita e si festeggia davvero. Qua da noi c'è chi si oppone a questa festa, soprattutto per motivi religiosi, e chi coglie l'occasione per diversi e per tirare fuori le fantasie più orride e macabre.
Il termine Halloween deriva dal fatto che il 31 di ottobre cade la vigilia di Ognissanti, cioè il giorno in cui la tradizione cristiana celebra i santi, tutti insieme. Questa data, il 1° novembre, è denominata in inglese All Hallows' Day. A questo punto bisogna tenere presente che presso i popoli antichi (e anche per gli ebrei di oggi) il giorno non inizia allo scoccare della mezzanotte, ma qualche ora prima, al tramonto, quindi la vigilia ha un certo rapporto di continuità con il giorno che la segue, che è il giorno della festa.
Ora, per analogia, la vigilia di Ognissanti è detta All Hallow' Eve (dove "eve" sta per "vigilia"), ma anche All Hallows' Even (che costituisce il concetto di "vigilia" con quello di "sera"); quest'ultima definizione si è contratta in Hallows' Even, e da lì ad Halloween il passo è stato breve.  
Le origini di questa festa risalgono all'epoca in cui le isole britanniche erano dominate dalla cultura celtica, prima che l'Europa cadesse sotto il dominio romano. L'anno nuovo, allora, iniziava il 1° novembre, quando i lavori nei campi erano completamente conclusi, il raccolto era al sicuro, ed i contadini potevano finalmente riposarsi, godersi i frutti delle loro fatiche e ringraziare gli dei. In tale data, quindi, tutte le divinità pagane venivano ricordate ed evocate a titolo di ringraziamento e buon auspicio per l'anno nuovo che stava per cominciare. Le porte delle dimensioni ultraterrene, in quella notte, erano considerate aperte e tutti gli spiriti potevano vagare sulla terra e divertirsi con i vivi. Si tratta dunque di una festa più antica della nostra festa di Ognissanti, anzi, c'è chi crede che sia stata la Chiesa ad impadronirsi di questa festa pagana e a farla propria, come ha fatto con altre feste.
Mah, io penso che sia una bella occasione di divertimento in più.
Divertitevi e attenti ai fantasmi, ai mostri e alle streghe, non si sa mai..


sabato 29 ottobre 2011

collane morbide e calde

Era da tempo che volevo acquistare il tricotin, poi finalmente mi sono convinta: l'ho comprato e da allora mi sto divertendo tantissimo. Ed è proprio grazie a questo favoloso strumento che sono riuscita a realizzare queste tre collane di lana arricchite con palline di feltro, davvero belle da indossare sui maglioni invernali e adatte anche a chi è allergica perché non hanno componenti metallici.





E la cosa ancora più bella sapete qual è? Che se vi piacciono potete acquistarle nel mio negozio su artesanum, dove troverete altre foto delle collane (e anche di altri prodotti) oltre ai prezzi e ad altre informazioni. Potete acquistare tramite il negozio se siete utenti di artesanum, oppure inviatemi una e-mail a: dallemanidimafy@hotmail.it

giovedì 27 ottobre 2011

anch'io su artesanum

Dopo aver meditato tanto, finalmente ho deciso: voglio anch'io un negozio on line su artesanum, ne ho visti tanti, ci sono tante persone che vendono i loro lavori fatti a mano, perché io non posso vendere i miei?
Ed ecco che è nato:

http://coloreefantasiabymafy84.artesanum.com/

in questi giorni, un po' per volta posterò su questo blog le foto degli oggetti che ho messo in vendita (sono ancora pochi ma ci sono delle novità che non avete mai visto), nel frattempo potete visitarlo in anteprima e dare un'occhiata ai prodotti.
Se vi piace qualcosa, contattatemi attraverso il sito di artesanum (nel mio negozio c'è un pulsante apposito su cui potete cliccare per contattare o comprare, ma solo se siete iscritti ad artesanum come utenti) altrimenti, se non siete iscritti e non volete farlo, inviatemi una e-mail all'indirizzo dallemanidimafy@hotmail.it .
Buona serata a tutti.

sabato 22 ottobre 2011

Parole, parole, parole...

No, non sono quelle della canzone di Mina, sono le parole vane, inutili che sento ogni giorno, basta accendere il televisore: tutti parlano di problemi, nessuno fa qualcosa di concreto, non dico per porvi rimedio, ma almeno per arginarli, per limitarne gli effetti disastrosi. No. Solo parole, tante belle parole, per impressionare le folle, per farci credere che tutto cambierà e tutto volgerà per il verso giusto, oppure per dirci apertamente il contrario e cioè che siamo sull'orlo del precipizio.
E per colpa di chi? Di persone che farebbero meglio a rubare di meno e a govenare meglio il nostro paese. Di persone che pensano solo a dire l'una il contrario dell'altra, solo chiacchiere e niente di concreto, solo promesse e nessun risultato tangibile. Di persone che pensano solo ai propri interessi, dimenticando che il bene del paese e del suo popolo sono fondamentali per andare avanti.
Eppure gli esempi negativi ci sono: paesi in deficit totale per colpa dei loro governi ladri e cittadini costretti a pagare e a sacrificarsi allo stremo a causa loro. Perché dobbiamo fare anche noi la stessa fine? Forse la stiamo già facendo senza rendercene conto, perché ci danno una pillola addolcita che invece è amara come il veleno.

giovedì 6 ottobre 2011

novità per voi!

Buonasera a tutti, cosa mi raccontate di bello?
Io ho una novità per voi, riservata agli amici e a tutti i visitatori del mio blog: come tutti spero sappiate io ho anche un altro blog su cui pubblico gli schemi che creo personalmente e che vi invito a visitare se non l'avete ancora fatto:
http://schemiperpassione.blogspot.com/

Ma qual è la novità direte voi, visto che il blog degli schemi esiste da più di un anno?
Eccola la novità:

da oggi, se desiderate uno schema filet personalizzato, oppure desiderate un lavoro realizzato da me con la tecnica del filet all'uncinetto, contattatemi inviando una e-mail a


Vi aspetto numerosi!
Un abbraccio

Ah, dimenticavo, tenetevi pronti,
ci saranno anche altre novità, per scoprirle, non perdete di vista i miei due blog!