se vi piacciono i miei lavori...

venerdì 27 gennaio 2012

27 gennaio...

...Giornata della Memoria in ricordo delle vittime della Shoah e di tutti coloro che hanno protetto a costo della loro vita chi veniva perseguitato dai nazisti e dai fascisti.

Per non dimenticare mai le vittime dei campi di sterminio nazisti, ebrei ma non solo.
Per ricordare sempre l'orrore subito da quella gente ed evitare che una cosa del genere possa ancora accadere.

Il termine shoah non è sinonimo di olocausto.
Shoah vuol dire desolazione, disastro ed è il termine più adatto ad indicare lo sterminio degli ebrei.
Olocausto è un termine che si riferisce ad un tipo di sacrificio religioso in cui le vittime  venivano completamente bruciate, un termine poco consono quindi a definire tale tragedia.

Ma perché proprio il 27 gennaio?
Il 27 gennaio è stato scelto come giornata della Memoria perché il 27 gennaio 1945 le truppe sovietiche giunsero al tristemente famoso campo di sterminio di Auschwitz e liberarono i pochi sopravvissuti che per la prima volta rivelarono al mondo intero tutto quello che avevano visto e subito dagli ufficiali nazisti: strumenti di tortura, lavori forzati, umiliazioni fisiche e morali, morte di amici e familiari, fino alle camere a gas.

Come è possibile che ancora oggi molte persone si ostinino a negare un orrore simile?

Nessun commento: